Elegia ciclistica ferragostana

In genere non mi fermo mai per qualche bagatella durante l’allenamento in bici del mattino( alzarsi alle 6 durante le Ferie e sciropparsi un centone di saliscendi non rende inclini a guardarsi troppo intorno), ma questa dichiarazione d’amor perduto scritto a bomboletta sull’asfalto da un “collega” ciclista mi è parsa degna di Petrarca. L’elegia è la seguente:”So che sono un coglione e che le scuse non servono a niente, ma lotterò per riaverti per quanto dura sia la salita perché in cima ci sei te”. Da lacrime agli occhi… Gentile Signora o Signorina che mi piace pensare che si chiami petrarcamente Laura, se si riconoscesse oggetto di queste parole, se lo riprenda…alla fin fine é un ciclista, “genere” migliore di molti altri.
Paolo( sempre 53×11, i ciclisti sanno che significa! ) 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...