GENGIS CONTRO TRUMPUTIN

Quando la Storia è “previdente”. Dipendesse dagli industriali e dai finanzieri( e dai politici al loro traino che hanno lasciato indebitare oltremodo le Economie occidentali nel vivere oltre le loro possibilità, così mettendosi nelle mani di quelle emergenti), ai quali interessa, onde poter remunerare i loro mandanti-azionisti ed attendersi il mantenimento del “posto”, primariamente il profitto di breve periodo, tempo vent’anni saremmo tutti Cinesi. Recentemente ho sentito personalmente un noto imprenditore del settore automotive che si diceva certo che, fra 10 anni, 8 automobili su 10 circolanti saranno “cinesi o cinaprodotte”…d’altra parte, già oggi gli smarphones da cui dipendiamo in tutto e per tutto, compresa la gestione dei nostri conti bancari, sono Made in China( la stessa Ibm, con questo contribuendo assieme a molti a cedere tecnologia ad avversari non solo commerciali ma anche geopolitici, fu fra le prime aziende a capirlo anni fa, quando vendette il proprio settore computers alla Lenovo). Non finirà, a tarallucci e vino, coi Cinesi, ma si passerà attraverso una guerra doganale( se non peggio) aspra contro l’estemporaneo fronte Usa-Urss( chi l’avrebbe mai detto, 20 anni fa), della quale gli esiti sono incerti. Ma, almeno, non si tratterà di un’invasione come fu quella di Tamugin( Gengis Khan) senza reazione( come sarebbe se dipendesse dalla solita pavida Europa, destinata a breve ad entrare a far parte di quel Terzo Mondo afroislamico dai cui migranti clandestini si sta già facendo inqualificabilmente a sua volta invadere).

Paolo

Il nuovo bipolarismo Trump-Russia (a danno di Pechino)

Il presidente eletto verso una nuova Yalta per spartirsi aree di influenza con Mosca e risolvere emergenze come il conflitto in Siria

agi.it|Di AGI – Agenzia Giornalistica Italia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...