VOLUNTARY…HIPOCRISY

Coerente dichiarazione del Procuratore capo di Milano sulla “Voluntary disclosure IV”( già in fatto che il Legislatore non la chiami in Italiano la dice lunga sul livello di ipocrisia). Il problema dell’Italia è in effetti sempre quello dell’ipocrisia, del “tutti-bravi-tutti-fratelli-tutti-uguali”( tanto che il far copiare sin da bambino il compagno di banco imbelle è la regola, se no sei un infame, checché ne dica la Maestra, che deve formalmente stigmatizzare questa prassi ma sa benissimo che anche lei faceva così). Poi, prova a far partite un progetto qualunque dove girano soldi e uno su due( politici, imprenditori, tecnici) se ne appropriano indebitamente( solo di due giorni fa lo scandalo del Terzo Valico). Vizi privati e pubbliche virtù in un Paese in cui l’opposizione millenaria dei due poteri, temporale e spirituale, ha indotto il dna italico a trasformarsi nella propria moralità in un qualcosa che è a “fasatura variabile”, in cui la Banca del Vaticano ( il cui capo tutti santi giorni, Media conniventi, stigmatizza come ti comporti e contemporaneamente ti adula se nel farlo, lo fai con la patente cristiana) è notoriamente una formidabile riciclatrice di denaro “ma-va-bene-così”, in cui governare è, più che difficile, inutile( come disse già qualcuno poco meno di Settant’anni fa). Non che a livello mondiale ci siano esempi di limpidezza tali da farci apparire indegni più di altri, Pensiamo alle elezioni presidenziali Usa, dove si deciderà sulla base del…sesso( non solo gender): del vizio delle avances sessuali di Trump alle donne o delle email della Clinton( il cui marito Bill cacciatore di sesso lo è stato ampiamente prima, durante e dopo il proprio mandato presidenziale) saltate fuori dal Pc del marito della propria assistente indagato per crimini sessuali telematici: in una “Grande Nazione” davvero, nel tutelare la forma e non la sostanza, se consentiva a Kennedy ogni sera da farsi portare una donna nuova dalla Cia da “degustare” prima dell’aperitivo e “andava-bene-cosi”.

Paolo Turati

MILANO (Reuters) – Continuare ad avere aprioristicamente un atteggiamento critico e purista di fronte a strumenti di giustizia negoziata, come il patteggiamento e la voluntary disclosure, è ipocrita. Lo
it.reuters.com

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...