GESTIONE DELL’EMERGENZA MIGRATORIA…CI VORREBBE STILICONE!

l grande vantaggio di essere Inglesi: già hanno il mare( del Nord, freddo e ostile, mica quella che appare una piscina riscaldata come il Mare Nostrum che induce, spesso a ragione, ad osare) che li protegge da sempre dalle invasioni, poi ci metti che non mandano mica la loro flotta a raccogliere i clandestini se non nel Mediterraneo per portarli sulle coste italiane, ci aggiungi un muro ed è fatta. Gli Austriaci stanno solo aspettando le Elezioni del 2 Ottobre per tirarlo su anche loro( e, con le loro montagne attorno, potrebbero ottenere risultati migliori di quello ungherese). La Storia insegna che i muri frontali continentali( quello di Calais va benissimo), come la Muraglia Cinese, o il Vallo Adriano, o la Linea Maginot, servono per un po’, poi vengono aggirati. Il muro, va fatto “ad invito”, quando arrivano le grandi migrazioni. Ne è un esempio classico quanto accadde nei primi anni del V Secolo d.c. quando i Vandali e altri popoli del Nord proruppero oltre il Reno. Stilicone, capo dei Romani, in parte già barbarizzati di allora, che aveva peraltro pochi mezzi a disposizione, organizzò un intelligentissimo sistema di recinzioni e di dislocamento delle truppe in modo da “invitare” gli invasori in un ‘cul de sac’, nella fattispecie la (V)andalusia, in Spagna, donde poi costoro se ne andarono in Africa e solo dopo mezzo Secolo minacciarono di nuovo Roma con Genserico, ma “dal basso”. Alcune ramificazioni di quest’invasione raggiunsero sporadicamente l’Italia, ma erano disorganizzate e…in allora non c’erano i satellitari, così, anziché davanti a Roma, si ritrovarono davanti alle mura di…Orvieto, convinti di assediare La Città Eterna…naturalmente, Stilicone li raggiunse e li sterminò, centomila circa quanti erano( mica si potevano fare prigionieri tanti barbari: impossibile renderli schiavi in quel frangente e tutti da mantenere, col rischio che scappassero da tutte le parti). La Storia insegna in tutti i campi, anche in quello di come gestire le emergenze migratorie…il problema è che gli uomini non capiscono che bisognerebbe studiarla.

Secondo le prime stime, Londra pagherà due milioni di sterline per una barriera di cemento lunga quasi due chilometri. Immediate le polemiche, Kate
repubblica.it

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...