Archivi del mese: settembre 2016

Deutsche ( Mr Banks ) ridotta al livello di un film alla Mary Poppins

hqdefault

Come avevamo ammonito tutti fin da tempi non sospetti, Deutsche Bank, quella che aveva affossato il Governo Berlusconi con vendite “politiche” mirate a tal fine di Btp, è ormai ridotta a come la Banca di Mr Banks in “Mary Poppins”( col ragazzino che non si fida più della banca come deposito per le sue poche monetine…la corsa agli sportelli ecc…)…certamente un soddisfacente ottantesimo compleanno per l’ex Cav nel veder passare guardando dalle rive del fiume il cadavere di quella che fu la maggior Banca europea o, meglio, la più grande armata dei tempi moderni di tedeschi( i quali, per nostra fortuna, nella Storia, fanno sempre gli stessi errori, se no oggi tutti parleremmo già Deutsch da tempo).

Paolo Turati

BERLINO (Reuters) – Deutsche Bank perde circa l’8% in borsa appena sopra i 10 euro dopo aver toccato…
it.reuters.com
Annunci

29 SETTEMBRE: MICHELE, GABRIELE, RAFFAELE E…LOGAN

Interessante ricorrenza onomastica, quella odierna, dei tre Arcangeli tuttora riconosciuti dalla Chiesa: altri sono stati nel tempo cancellati per i più diversi motivi, come Uriele( , ebraico-cristiano, “La luce di Dio”), ma quel che è interessante è che i Nostri paiono davvero un board di gestione, con un Ministro della Difesa( Michele), uno delle Comunicazioni( Gabriele) e uno della Sanità( Raffaele): c’è del metodo in tutto ciò nella gestione del complesso video game che qualcuno( anche solo una civiltà aliena più evoluta che ci ha programmati per concettualizzarla cone “Divinità”) ha elaborato( impresa ardua ma fattibile ) e di cui noi facciamo parte senza, al momento, poter tentare una fuga alla Logan(https://it.wikipedia.org/wiki/La_fuga_di_Logan_(romanzo) .

Paolo Turati

Il Martirologio commemora insieme i santi arcangeli Michele, Gabriele e Raffaele. La Bibbia li ricorda con specifiche missioni: Michele avversario di Satana, Gabriele annunciatore e Raffaele soccorritore. Prima della riforma del 1969 si ricordava in questo giorno solamente san Michele arcangelo in m…
santiebeati.it

Triplete straniero alla Milano-Torino 2016

Astana a Torino arrivando da Milano. La Capitale kazaka, da cui trae il nome lo squadrone condotto da Vinokurov, in vetta a Superga col colombiano Miguel Angel Lopez davanti a 2 uomini Cannondale, Woods e Uran. Sempre imbarazzante verificare che “questi” salgono l’erta da Sassi a Superga di 5,2 Km di secondo passaggio e dopo oltre 200 km di gara in 13/14 minuti quando tu a fatica, allenandotici tutto l’anno riesci a farla in 20… .

Paolo Turati

foto di Paolo Turati.
foto di Paolo Turati.
Mi piaceVedi altre reazioni

Commenta

RIPENSARE AI FONDAMENTALI ETICI MENTRE CROLLANO LE “DIVINITA FINANZIARIE”

finanza-eticabg

Banca Generali, recentemente premiata come miglior Banca dell’anno( Di Leone Santullo Filippo), e Tactica Srl( Paolo Turati ) a Torino In, ente da dieci anni leader italiano nel B.S.N. hanno dissertato con un folto pubblico di imprenditori, managers e professionisti sul tema sempre più cogente, con quelle che si ritenevano grandi ‘Divinità’ che stanno crollando una dopo l’altra, Deutche Bank in testa, della necessità di “applicare” l’etica nella finanza e sui vari modelli possibili.

 Lo staff di Tactica

Redemption song con Circolo Mecenate

Prima di “Redempion Song” di Cristina Mantis ieri sera al Cinema Massimo di Torino, realizzato sotto gli auspici del nostro Circolo Mecenate, ente che abbiamo fondato vari anni fa anche con l’atttale Assessore al Commercio del Comune di Torino Alberto Sacco( nell’immagine con Giampiero Leo, Vice Presidente dell’Associazione per i Diritti umani) su iniziativa della Presidente Emanuela Negro Ferrero,( nelle immagini anche con la regista), della piattaforma di cròwdfunding ” Innamorati della Cultura” e, tra gli altri di Amnesty International.

Paolo Turati

foto di Paolo Turati.
foto di Paolo Turati.
foto di Paolo Turati.
foto di Paolo Turati.

BORSA USA( E NON SOLO): PREPARARSI ALL’AMMARAGGIO?

Se si analizza il Mercato azionario Usa degli ultimi 7 anni( +350%) e, vieppiù negli ultimi 25( +900%: vedi grafico sub.comm.), a livello di Indice S&P 500( il Nasdaq è salito addirittura del quadruplo), ci si rende conto che l’adulterazione da troppa carta( QE delle Banche Centrali per salvare alcune delle maggiori banche: https://it.finance.yahoo.com/notizie/deutsche-bank-titolo-tocca-minimo-080918341.html  +   Prodotti derivati pari ormai a 10 volte il Pil mondiale in circolazione) rispetto all’Economia reale è, come abbiamo reiteratamente osservato già in tempi passati non sospetti, ormai eccessiva. Immaginare un ritracciamento al ribasso del 50%( al calo del Mercato Usa non saranno indenni, ahimè, Listini come quello di Milano che, negli ultimi 15 anni, si è già invece quasi dimezzato di valore, complice in gran parte l’Euro) anche in tempi brevi è non solo verosimile, ma anche auspicabile, onde evitare che il crash, da cui potrebbe ingenerarsi ( a cura del genere umano finalmente resosi conscio che la Apple non può valere come uno Stato Sovrano di dimensioni medio grandi) un piano di rientro virtuoso dagli eccessi su citati, diventi un crack da cui ci vorrà mezzo Secolo per riprendersi.

Paolo Turati

Ce la faranno le Borse a stare in piedi senza la stampella generosamente offerta a piene mani dalle banche centrali negli ultimi otto lunghi anni di
ilsole24ore.com
Retrospettiva a 25 anni dell’Indice S&P
foto di Paolo Turati.

VOTI SACRA FAMES: ECCO PERCHE’ I POLITICI DEI PARTITI TRADIZIONALI( SIN QUI) DI GOVERNO QUASI NESSUNO LI VUOLE PIU’ MANCO SENTIR NOMINARE

OVVERO: PERCHE’ LE LEGGI ELETTORALI SONO IMPORTANTI( PER I POLITICI CHE VOGLIONO FARSI RI/ELEGGERE SINE DIE)

Nella manfrina senza soluzione di continuità che si trascina dal Patto del Nazareno sino ad oggi, si evidenzia quella che è da sempre la “cifra” in base alla quale coloro i quali, in specie nell’asse PD-FI( ormai omologate come cloni uno dell’altro a livello di percezione da parte della stragrande maggioranza degli elettori), svolgono attività politica elettiva si dimostrino diligentemente dediti essenzialmente ad una sola cosa. A come farsi (ri)/eleggere, donde quel po’ di potere e le non irrilevanti prebende economiche( molto umano, ovviamente, ma non bellissimo…) da (ri)far propri. Il resto( la proposta politica, l’attività legislativa, la tutela degli interessi delle categorie da rappresentare, l’attenzione al territorio),ancorché propugnato( ma spesso neppure poi tanto: troppo…faticoso!) è puro optional, e questo gli elettori- basta far due parole con chiunque per strada- non sono più disposti ad accettarlo( “E’ tempo di morire”, naturalmente in senso politico, per costoro, si potrebbe dire parafrasando il Roy Betty “ridleyscottiano” di Blade Runner, i quali, in massima parte, neppure se ne stanno rendendo conto). In questo, i Politici della Prima Repubblica erano mediamente più propositivi, anche se solo pochi avevano un “livello” adeguato( diciamo che un Mariano Rumor non era certo confrontabile con un Luigi Einaudi) e molti, magari celebratissimi, anche ultimamente, erano oltremodo sopravvalutati ad usum altrui. Ma erano meno smaccati nel “Voti sacra fames”.

Paolo Turati

Italicum, possibile accordo Renzi-FI L’asse per il proporzionale (corretto)

Tra Palazzo Chigi e Arcore, nelle settimane che precedono il referendum costituzionale, si sta verificando se sia possibile trovare una convergenza su un…

corriere.it|Di Francesco Verderami