DIFFIDARE DEI FALSI BANCAMICI NEL RISPARMIO GESTITO

File:Gašpar Porenta - Juda Iškariot.jpg
Ricevo, e condivido con particolare enfasi, dall’amico Professor Beppe Scienza. Purtroppo( ed è un “viziaccio” comune sia alle grandi banche generaliste che a quelle che praticano esclusivamente attività di investimento per conto della clientela), l’interesse( e, d’altra parte, la necessità di mantenere tutta una filiera di bocche da sfamare) evidente è quello innanzitutto di collocare “prodotti” ad alto valore aggiunto per l’intermediario( mediamente, fra commissioni esplicite, implicite, di gestione, di intermediazione, di entrata, di uscita, di performance eccetera si arriva al 3% annuo, per non parlare delle Polizze…quando sentite questo termine, mi raccomando, dite sempre “no” a prescindere!) e non gestire( o, peggio ancora per l’intermediario, solo amministrare, cioè ricevere ordini direttamente dal cliente e limitarsi ad eseguirli) valori e titoli finanziari per i clienti: nel primo caso, il “rischio” per l’intermediario è incassare un provvigione mediamente modesta( da 0,05% a 0,70% a seconda del “ben/mal/trattamento”, essenzialmente in funzione dell’importo intermediato, pattuito in sede di apertura del conto gestione: anche qui, chi più ha, meno paga…fino a altre 10 volte meno) una volta per tutte( immaginiamoci un Btpi- titolo ben più “garantito” di qualunque altro e che difficilmente può essere battuto in sede di performance anche dalla più disinvolta e rischiosa gestione obbligazionaria- tenuto in portafoglio 10 anni dal cliente: un disastro per l’intermediario), nel secondo il “sogno” è incassare quanto detto sopra ogni anno( ovviamente, a scapito del cliente).
Paolo Turati
Il consiglio è a danno del cliente

Banche e compagnie telefoniche fanno a gara nell’inventarsi nuovi modi per turlupinare i clienti. Ma delle trovate peggiori dei gestori di telefonia i giornali parlano, di quelle delle banche no. Così nessuno ha denunciato la loro strategia a danno di chi ha obbligazioni o titoli di Stato, che da mesi spingono a vendere. Si veda il mio articolo «Tenetevi i titoli di Stato, anche se la vostra banca ve lo sconsiglia» sul Fatto Quotidiano di oggi lunedì 7-3-2016 a pag. 22.

Saluti

Beppe Scienza

Dipartimento di Matematica
Università di Torino
via Carlo Alberto 10
10123 Torino
cell. 336-210152
www.beppescienza.it
www.ilrisparmiotradito.it

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...