COSI’ LA DEMOCRAZIA MUORE, PER ABUSO DI SE STESSA, E PRIMA CHE NEL SANGUE, NEL RIDICOLO( PLATONE)

Se leggiamo anche solo di sfuggita questo passo di Platone, ci rendiamo conto che stiamo sostanzialmente vivendo, dopo quasi 2400 anni, le medesime criticità di quell’Atene che era in allora il faro del Mondo antico( e che oggi si ritrova ad essere in una delle peggiori situazioni del Mondo moderno…e noi non è che possiamo dirci messi molto meglio). “Così la Democrazia muore, per abuso di se stessa, e prima che nel sangue, nel ridicolo”: ecco perché oggi lo scollamento è totale fra i cittadini e la classe politica, davvero solo più percepita come qualcosa da far ormai ridere che però, con le dissennatezze che il potere che ha acquisito negli anni le permetteranno ancora per un po’ di perpetrare( fortunatamente, siamo verso la fine: è venuto il momento di dire dei “jamais” e degli “extra omnes” secchi ed inequivocabili verso la massima parte –  salvo le pochissime eccezioni di persone che siano davvero prodigate con ‘prova provata’ in maniera efficiente a favore della collettività- di quelli che l’hanno rappresentata sinora, se vogliamo ricominciare da capo con qualche speranza di recuperare quello che ci siamo fatti togliere, financo, per molti, l’orgoglio di essere uomini ), riesce ancora a far piangere.

Paolo Turati

Quando la città retta a democrazia si ubriaca di libertà confondendola con la licenza, con l’aiuto di cattivi coppieri costretti a comprarsi l’immunità con dosi…
ultimavisione.wordpress.com
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...