UNA VOLTA IL RISCHIO CON LA GIUSTIZIA ERA NEL RAPINARLA, UNA BANCA

File:Equipment for money transfer (O. Schmerling, 1906).jpg
Ricevo dall’amico Professor Beppe Scienza e volentieri pubblico, condividendo, anche in considerazione di come sono cambiati in tempi in un amen
Paolo Turati
I rischi in banca e i buoni fruttiferi postali

La materia pare interessare i risparmiatori, a giudicare da quanti sono venuti lunedì scorso a Matematica alla mia conferenza sui buoni fruttiferi postali. Che sono appunto un’alternativa ai conti in banca:

Sull’argomento segnalo due miei articoli sul Fatto Quotidiano:

«Buoni fruttiferi e tanta pazienza, come sottrarsi al famigerato bail-in»: articolo del 25-1-2016. Attualmente una preoccupazione dei risparmiatori ora è perdere i soldi sui conti correnti. Una soluzione è offerta da libretti e buoni postali.

«Dal Portogallo alle Marche, la regola è che non ti puoi fidare delle regole»: articolo dell’11-1-2016. Nelle crisi bancarie l’ente risolutore (Banca d’Italia ecc.) ha poteri amplissimi. Scavalca i regolamenti dei prestiti obbligazionari e le normali procedure concorsuali. Così in Portogallo ha massacrato cinque titoli non subordinati.

Saluti,

Beppe Scienza

Università di Torino
Dipartimento di Matematica
via Carlo Alberto 10
10123 Torino
cell. 336-210152
www.beppescienza.it
www.ilrisparmiotradito.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...