THE DAY AFTER THE BAIL IN: PRECAUZIONI E OPPORTUNITA’

469px-Japanese_baby-sitters__Before_1902

THE DAY AFTER THE “BAIL IN”.
Imparatevi a memoria lo schema e le note di cui qui sotto, ché, d’ora in poi, saranno pane o fame quotidiani, dopo di che, chi vuole rischiare per guadagnare, anche molto, di più in termini di rendimento del capitale, lo può fare, ma consapevolmente, financo sulle obbligazioni subordinate, specie se si pensa a come gli investimenti in azioni -certamente molto più rischiosi in quanto con le azioni ci si può porre solamente nella posizione di lucrare, come capitale di pieno rischio, oltre ad un dividendo non sempre soddisfacente e spesso assente, il cosiddetto guadagno differenziale- siano stati immessi negli ultimi anni in massa in quasi tutti i portafogli e Fondi gestiti dalle Sgr “se-no-come-si -fa-a-far-rendere-i-soldi-a-questi-tassi-zero”( e, infatti: un bel meno 15% di Borsa solo nei primi 15 giorni dell’anno!). Fra le tante scelte possibili, pensate che oggigiorno si arriva anche al 18% di rendimento cedolare annuo su un’obbligazione subordinata Montepaschi scadenza a 1 anno. Indicazioni simili sono indicate solo per gente “dura”, che sappia intervenire “con velocità”: per altro verso, nei 35 anni da cui mi occupo di Mercati finanziari, dapprima come Commissionario in titoli e valori di Borsa e poi come Economista, ho sentito più volte il mantra sul non farsi prendere dal panico(*). A volte hanno tirato fuori anche dei Presidenti della Repubblica a tranquillizzare che “…i fondamentali sono buoni” in Tv, magari a reti unificate. Questa “saggezza”, il più delle volte in cui i Mercati azionari sono scesi magari considerevolmente, è valsa solo ad incrementare le perdite e a far sì che quelli più svelti ed informati potessero svignarsela prima mentre i “saggi” sostenevano ancora un po’ le architravi crollanti dei Mercati azionari medesimi che, va ricordato, rappresentano attività di puro rischio: e se io mi accollo un’attività di rischio( che so, la caccia alla tigre, che non ama l’acqua e non nuota granché, per cui, se mi insegue quando ho finito i proiettili del mio fucile -i soldi del mio portafoglio di investimento in Borsa!- e trovo uno stagno profondo in cui gettarmi per tempo in posso forse sperare di sfuggirle a nuoto) sarà ben meglio che avochi a me stesso il diritto di spaventarmi in fretta quando c’è bisogno di prendere dei provvedimenti anche drastici.

Paolo Turati

#ABCfinanza: analizziamo i vari tipi di obbligazioni bancarie e quali sono le differenze di rischio per il…
it.adviseonly.com
 (*)
Tantissimi i motivi per i quali essere preoccupati, ma un rimbalzo non è escluso. Precipita Intel dopo la trimestrale. Affondano i titoli petroliferi.
 trend-online.com|Di Giancarlo Marcotti
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...