PUSILLANIMITA’ D’ INIZIO ANNO/ DECENNIO/SECOLO…

Ma questi Euro-burocrati inadeguati dove credono che viviamo? Accettiamo di fare la figura dei sempliciotti in quanto, come popolazione, tendiamo a delegare i problemi generali, ché ne abbiamo a sufficienza dei nostri, ma non è che non ci rendiamo conto che le logiche continuativamente sostenute da costoro e dai Media da loro controllati del tipo “bisogna salvare l’Euro” o “bisogna salvare Schengen”, entrambi già morti e sepolti de facto, vogliono solo dire “bisogna salvare le nostre( inutili) poltrone( e le nostre dannose banche-rotte)”. Nel momento in cui fra qualche anno, quando tutto il Sistema sarà finalmente saltato, si rileggerà la Storia a ritroso ci si renderà conto di che abbaglio abbiamo preso con l’Europa nel 2000.

Per il presidente della Commissione Ue è urgente rafforzare le frontiere esterne e creare un corpo europeo di guardie per arginare l’emergenza
repubblica.it
———————————————————————————-

Quello che preoccupa è che chi ha il potere di decidere di fare, in realtà “comunica” e basta, tipicamente a come la nostra Civiltà si è adagiata. Se un Capo di Stato usa il termine “essere in guerra”, allora deve fare quattro cose: sostituire al Codice civile il Codice militare, chiudere le frontiere, imporre il coprifuoco e mettere la censura sui media. Se, invece, ci si lambicca sul “non ci farete cambiare le nostre abitudini”, allora non è guerra, è altro. Il fatto è che, se poi si tratta di guerra davvero, costui non avrà certo fatto un buon servizio per la sua Nazione, Se, invece, non lo è, ha usato il termine guerra dissennatamente a sproposito o per “altri scopi”.

L’inquilino dell’Eliseo: rafforzare il sistema europeo dei controlli, bloccare i flussi finanziari dei terroristi, affrontare problema dei foreign fighters
ilvelino.it
———————————————————————————-

Bah, fossimo anche solo ai tempi solo dei nostri padri( quelli che hanno imbracciato i fucili e sono saliti in montagna per cacciare i Tedeschi), basterebbe da parte di chi ne è dotato effettuare in risposta un bell’ esperimento nucleare su Pyongyang e la storia con questi qui finirebbe lì in un amen( pure nell’interesse di popolazione, in meno a dei matti da decenni).

I toni pacati con cui Kim Jong Un aveva parlato di pacificazione con la Corea del Sud nel suo discorso di Capodanno sono evaporati in poco meno di una settimana. Al…
ilfattoquotidiano.it
Paolo Turati
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...