RISPARMIO A RISCHIO BANCA: IL PROBLEMA IN ITALIA E’ PRATICAMENTE SOLO CULTURALE

E’ tutto correttamente espresso nel video di cui in calce il discorso di come difendersi dalle banche fedifraghe. Il fatto è che la cultura Cattocomunista( delle quali entità Ior e Cooperative sono peraltro invece efficientissime realtà finanziarie al loro servizio…segreto!) che pervade da due Millenni parte rilevante dell’apparato sociale del nostro Paese, nello stigmatizzare la ricchezza, fa sì che, a differenza che nel caso dei Protestanti, i quali molto più pragmaticamente la considerano un mezzo concesso di volta in volta ad alcuni per realizzare delle cose utili per sé e per gli altri, induce implicitamente la persona a farne delegare la gestione quasi che si tratti di un illecito e, così facendo, che la medesima si rivolga subliminalmente anche a soggetti non raccomandabili.

Inutile farla tanto lunga o demagogica: la soluzione finale, che Alessandro De Nicola non ha probabilmente avuto il tempo o il modo di esprimere nell’intervista, è, come ha, “udite-udite” come unica fra le migliaia di voci di questi giorni, sostenuto ieri sera ( ed io parimenti da dieci anni almeno) a “La Gabbia” su La 7 Giorgio Airaudo di Sel: tener conto che sono due cose diverse le banche( le quali sono ormai imprese e non più Istituzioni come una volta e che, ovviamente, tendono a massimizzare gli utili anche forzando con comportamenti antisindacali i dipendenti a indurre a scelte rischiose i clienti)  commerciali e quelle di investimento, esattamente come aveva percepito l’amministrazione Roosvelt nel 1933 col Glass.Steagall Act( abolito da Clinton nel 1999 coi meravigliosi risultati che osserviamo oggi), letteralmente…separandole.

Paolo Turati

Il programma di approfondimento politico condotto da Gaia Tortora
la7.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...