Il “predestinato” di Richmond

image

Peter Sagan, 25nne slovacco senza squadra nazionale ma ritenuto da sempre “il” fenomeno emergente, ridicolizza la concorenza ai Mondiali pro, in particolare italiana( 18mo Nizzolo, primo dei nostri) e vince allungando in salita e poi in discesa negli ultimi 3 Km guidando la bici come un Mandrake con una potenza da Bolt. Bene Matthews, secondo per l’Australia e Navardauscas per la Lituania, terzo.
Paolo Turati

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...