Archivi del mese: gennaio 2015

DALL’ELEZIONE AL COLLE AI VENTANNI PRIMA: “BEL’AFE’ “HA FATTO FARE AI MODERATI BERLUSCONI!

Il disastro politico dell’età anziana( ma perché non ci si adegua, nella nostra gerontocrazia politica, al fatto che, così come succede coi Notai a cui viene ritirata la Licenza oltre i 70 anni, oltre una certa età sia ‘meglio per tutti’ andare quietamente in Pensione?) di Berlusconi è ora completo: suicida approvando una Legge elettorale “ad usum Pd” che farà sì che il Liberal-centro-destra non governerà più per vent’anni, con un nuovo Presidente della Repubblica come Mattarella imposto(con una figura miserrima di Berlusconi nei confronti dei suoi, delle controparti politiche concorrenti, delle Istituziomi, del Paese…dell’Universo intero!)dal Catto(*)-centro-sinistra ma, cosa ben più grave, con un corpus elettorale che, nel 1994 era 1/3 di Sinistra e 2/3 moderato e che, dopo in Ventennio in gran parte berlusconiano, è diventato 2/3 progressive-sinistrorso e 1/3 moderato( area di cui non ha per nulla, grazie anche al fatto di essersi affidato ad un Ministro delle Finanze dimostratosi inadeguato alla bisogna come Tremonti, tutelato gli interessi). Dalle nostre parti piemontesi si direbbe “bel’afé”!!!

Paolo Turati
(*)

Il candidato in pole position per il Colle, è un fervente cattolico che spesso si ritira in preghiera nella chiesa romana di Sant’ Andrea delle Fratte, parrocchia dove ogni anno si celebra una messa commemorativa per la moglie Marisa Chiazzese scomparsa…
adnkronos.com
Annunci

MINI QUANT(O) SEI STATA GRANDE!

Un bell’articolo estratto dal prossimo numero in edicola di Italia Arte di Rosalba Pastorino su Mary Quant , croce delle Assicurazioni automobilistiche( dall’entrata “in vigore” della minigonna sono aumentati esponenzialmente gli incidenti per distrazione maschile) e delizia del genere maschile.

( “Le gambe”/Betty Grable)

di Rosalba Pastorino per Italia Arte di Febbraio 2015

La recente nomina a Dama della Ragina per l’ottantunenne Mary Quant a mezzo Secolo e più dalla prima minigonna, ha rimesso in luce uno dei tre grandi personaggi del Fashion del XX Secolo, com Christian Dior e Coco Chanel.

Oltre ad un punte fermo nel campo della moda, il look proposto dalla Quant s’inserisce in un costesto di eviluzione sociale in ui finalmente, dopo Millenni, la donna assume contezza e padronanza di se stessa, di come porsi nei confronti del Mondo e di che diritti poter fruire.

Non è tanto importante se Mary sia stata la prima investice o meno della minigonna e degli hot pants, bensì come sia stata in grado di connotare i suoi modelli con un concetto di libertà e di contaminazione sociale, come quello che collega il nome di un’auto agile come la Mini e l’agevole portabilità di un abito. Modelle indimenticabili come Twiggy devono il loro successo a personaggi come la Quant, vincitrice del “Dress of the year 1963″ e di innmerevoli altri riconoscimenti anche nel campo del make up e del design( sua la firma sulla Mini Quant del 1988). Demiurga al pari di Cristòbal Balanciaga dei collant arlecchianti e colorati, Mary Quant, ritiratasi dal business solo all’inizio degli Anni Duemila ha concettualizato il nuovo modo di porsi delle giovani donne; ” la loro femminilità sta nel loro atteggiamento, piuttosto che nel loro aspetto” ha spesso sostenuto. Sotto certi punti di vista ha anche deteminato la motivazione a seguire di puù la cura di se stessa, da parte della donna moderna se, come amava dire “ una donna è giovane quanto lo sono le sue ginocchia” e, nel contempo a abbandonare il perbenismo, nell’osservare che il buon gusto è morte, la volgartità è vita. Come dice di lei, Mary Higgins Clark. “Forse un giorno tutti gli stilisti comprenderanno che il mistero è un’importante regola guida per la moda. Ma nei primi anni sessanta i tempi stavano cambiando. Non si può attribuire interamente la colpa al Vietnam o al Concilio Vaticano II, ma il cambiamento era nell’aria e una stilista inglese, giovane e coraggiosa, irruppe sulla scena. Era Mary Quant, la ragazzina che non voleva crescere e che, soprattutto, non voleva indossare vestiti da adulta. Arriva la minigonna, arrivano le calze colorate, arrivano gli stivali alti. Prende piede la premessa che chi è giovane non deve mai, a nessun costo, sembrare vecchio. Quando a Mary Quant fu chiesto di spiegare il significato della moda e i suoi scopi, lei rispose con decisione: Sesso “.

“Forever young” grazie a chi, come te, Mary, o Jim Morrison ci ha guidato con “fottuto” coraggio nei sentieri di quei formidabili Anni Sessanta che difficilmente saremmo stati in grado di percorrere da soli.

Rosalba Pastorino

RANSTAD A TORINO IN IL 3 FEBBRAIO

Ranstad a Torino In

A nome del Presidente Marco Tarpi e dei colleghi del Consiglio Direttivo Marco Carena, Vicepresidente, e Fulvio Solinas, ho il piacere di estendere il presente invito.

Paolo Turati

A MALTA SULLE ORME DI CARAVAGGIO COL SUO BIOGRAFO PAOLO TURATI PER FLYING ANGELS ONLUS

Malta 1 Malta 2 Malta 3 Malta 4

Tactica alla Regione Piemonte per il Convegno AEIT-POLITECNICO DI TORINO sulle turbative telefoniche

image

image

image

Organizzato dall’amìco Ing.Auro Artom.Nell’immagine il sottoscritto con l’amico Generale Franco Lai.
Paolo Turati

LACRIME PER DEMIS SOTTO LA PIOGGIA

Grazie, Demis, di essere stato per noi un compagno di sogni.

Paolo Turati

Music Video Ντέμης Ρούσσος – Rain And Tears 1987 Demis Roussos (Aphrodite’s Child) – Rain And…
Caricato da NEA ZIXNH

Tactica alla FSRR per GammaDonna e Federmamager Minerva Torino

image

image

image

“Reinventarsi:opportunità di business per il territorio”, con relatrici Antonella Parigi, Marina Cima, Claudia Torrisi sul caso Kids&Us moderate da Laura Quattrocchi. Nell’immagine, col sottoscritto, Marco Carena.
Paolo Turati