Archivi del mese: luglio 2012

CLAUDIA PORCHIETTO SU TG24 SULLE CRITICITA’ DEL MERCATO DEL LAVORO

Tgcom24: Porchietto sulle criticità del mercato del lavoro
 
 
 
Sempre sensibile ai problemi del Lavoro e della Formazione, l’Assessore Regionale piemontese ha inoltre anche recentemente criticato il raddoppio delle tasse universitarie per gli studenti fuori corso previsto dall’attuale Governo, presa di posizione che condivido trattandosi di un errore strategico rilevantissimo. E, peraltro, non è certo solo qui che l’incremento fiscale sta facendo morti e feriti gravi. In quasi ogni settore l’incidenza fiscale sotto forma anche di tassazione patromoniale sub Governo Monti è aumentata in modo esponenziale. L’Imu è ormai quasi una( triste: aspettiamo Dicembre con il saldo a conguaglio, chè ci sarà da mettersi le mani nei capelli) leggenda, ma pensiamo anche ai bolli sui dossier titoli, una volta inesistenti, poi resi fissi( ultima versione a 34 Euro), ora proporzionali all’1 per mille e dal 2013 al 1,5 per mille annui sulla consistenza eccedente il minimo del risparmio di ognuno. Un investitore in titoli di Stato italiani ad un anno incassa oggi il 2,35% netto di rendita. Ci ha già pagato su il 12,50%( 20% se bonds non statali, postali o equipollenti) e si ritrova quindi ancora da pagare un’imposta patrimoniale dell’1,5 per mille( dal 2013), sicché il suo rendimento effettivamente incassato scende al, 2,20% con un’inflazione del 3,3%, sicché si ritrova una rendita negativa. Incredibile che uno Stato ch paga rendite negative riesca ad aumentare il debito pubblico di anno in anno, vero? Eppure è così. La tassazione sulla rendite, andrebbe quantomeno calcolata al netto dell’inflazione: una battaglia di equità da combattere, teniamone conto.  
 
Paolo Turati
Annunci

BUONE VACANZE, AMICI, A PRESTO!

La “città” è per antonomasia “vuota”( proprio come nello storico motivo di Mina di cui più sotto, del 1963, nel pieno del boom del economico italiano di quel periodo la cui atmosfera, ancorchè avessi solo 5 anni, ricordo benissimo: quant’è pregnante l’energia positiva!), durante le Vacanze, che auguro a tutti voi il più liete possibile.
E, al rientro, tutti ” stretti a coorte”, per far ritornare quella positività di cinquant’anni fa, ok, amici?
Ci risentiamo presto,  a fine mese, non più vecchi, ma più forti di prima!
 
Paolo
 

LA BATTAGLIA D’INGHILTERRA

MAI COSI’ TANTI HANNO DOVUTO COSI’ TANTO A COSI’ POCHI. “La battaglia d’Inghilterra” nell’articolo qui segnalato( che, nella fattispecie, si riferisce all’avventura olimpica londinese della rappresentativa dei nostri atleti, peraltro-che be…llo!- già sin dai primi giorni ben carichi di medaglie) è una notazione storica fondamentale. Alcune centinaia di audaci aviatori inghesi, australiani, canadesi, ma anche di altre nazionalità come quella polacca, da soli coi loro Spitfires e Hurricanes e col loro sacrificio( la maggior parte furono abbattuti), hanno, com’è noto, determinato nel 1940-41 le sorti dell’intero Conflitto mondiale.
Significativo che, durante la spettacolare apertura dei Giochi Olimpici, l’unica altra Lingua sentita uscire dagli altoparlanti dello Stadio Olimpico oltre a quella di casa sia stata quella Francese… .
 
Paolo Turati
 
Pagnozzi: «Pronti per battaglia d’Inghilterra»
Il capo missione ammette che le difficolta’ sono enormi “ma si e’ lavorato come mai nel passato”

INSIPIENZA FISCALE

Non ci voleva molto a capire che le imposte patrimoniali surrettiziamente testè introdotte sugli immobili( Imu) e sui valori mobiliari( bolli sui dossier titoli), alla fin fine, venissero “ribaltati” dai percipienti ‘nettisti’ dei redditi r…elativi sotto forma di maggiori costi, rispettivamente, sui conduttori-affituari e sugli emittenti di titoli( lo Stato compreso, ma anche le imprese che si devono finanziare sul mercato per tenere in piedi la produzione e, conseguentemente, l’occupazione). Aver introdotto tali imposte in questo modo significa comprendere poco cosa vuol dire operare in un open market globale in cui i prezzi sono determinati da domanda e offerta o, peggio, piegarsi a logiche demagogiche insensate.
 
Paolo Turati
 
Crisi: Cgia, con caro affitti 150. 000 negozi a rischio chiusura
(AGI) – Roma, 28 lug. – Almeno 150mila negozi e botteghe artigiane rischiano la chiusura entro l’anno a causa del caro

PISTORIUS IN PISTA A LONDRA!

Oscar Pistorius (Xinhua)

Il traguardo storico di Pistorius, il primo paralimpico alle Olimpiadi – Adnkronos Olimpiadi Londra
 

http://www.adnkronos.com

CASUS BELLI?

La VW chiede la dimissioni di Marchionne dalla Presidenza dell’Associazione di costruttori europei di auto dopo la dichiarazioni di ieri. Inizio di un casus belli forse non irrilevante( finalmente), stante anche il fatto che nella mentalità dei Tedeschi lasciare il diritto di critica è sempre stato un po’ ostico… .

Paolo Turati

Notizie Radiocor – Prima Pagina   – Borsa Italiana

http://www.borsaitaliana.it

Notizie Radiocor – Prima Pagina

EUROAREA IN CRISI, COMMENTO DI PAOLO TURATI A PRIMANTENNA