Archivi del mese: giugno 2009

CICLISMO:DAMIANO CUNEGO ED I PERCHE'

freire-gand

Ogni tanto, qualche sprazzo di giovinezza me lo riservo ancora, quantomeno alle tastiere di un Pc: di correre in bici, nonostante mi intestardisca ad allenarmi( anche se con sempre minor lena…l’altro pomeriggio mi sono sciroppato un circuito alpino di 170 Km e, a metà percorso -dopo 14 Km di salita al 10% medio di pendenza sotto un solleone da 40 gradi- ho iniziato a prendermi letteralmente a male parole per la fatica quasi insopportabile che andavo esigendo dalle mie ormai "datate" membra), mi sa che ne parlerà più. Peccato: le gare ciclistiche mi hanno regalato alcuni dei momenti più esaltanti della mia vita, segnatamente quando sono riuscito, in particolare nelle corse a cronometro, a centrare obbiettivi sostanziosi( un bronzo nell’italiano cronocoppie open il miglior risultato nel mio palmares), specie per uno che ha fatto sempre ben altro che solo il ciclista. Parlando della fatica inumana che pretende lo sport agonistico delle due ruote, vorrei spezzare una lancia a favore di Damiano Cunego, talento cristallino del nostro ciclismo, già vincitore di un Giro d’Italia e di innumerevoli Classiche di un giorno, nonostante la sua ancor giovanissima età. Ha un problema, Cunego: non riesce a diventare quel supercampione che tutti, in particolare gli addetti ai lavori, pronosticavano. Corre, si batte bene, vince non di rado ma, specie nelle gare a tappe, pare non possedere il necessario recupero per poter reggere tre settimane. Ma, forse, il problema non è suo. Il problema del ciclismo è ben altro, si chiami Epo o Cera: il dopaggio se non generalizzato, quasi, degli atleti. Non passa giorno senza che ne venga "beccato" qualcuno( Rebellin e Piepoli, due che parevano degli onesti "fachiri" che "giravano" al naturale, sono, dopo anni di -ora disonorata- carriera, risultati entrambi "corretti" al Cera, mente Boonen, il vincitore dell’ultima Roubaix e di altre innumerevoli corse, è stato scoperto come reiterato consumatore di cocaina…che chissà se poi serve davvero per attenuare la fatica della bici…). Sono contento di vedere come spesso Cunego si stravolga( lui che possiede doti naturali formidabili) per arrivare ventesimo, mostrando il volto vero dell’ abnegazione e della fatica, senza probabilmente compromessi. Continui così, Damiano. e proseguano così i dirigenti del suo team, Beppe Saronni( grande campione  della passata generazione) in testa. Questo è essere veri campionissimi: non cercare scorciatoie alla faccia degli altri, nello sport come nella vita, chè, tanto, alla fin fine, prima o poi, portano sempre ineluttabilmente fuori strada.

Paolo Turati.

Annunci

GAUDEAMUS IGITUR!COMMISSIONE UE:CRISI, IL PEGGIO E' PASSATO

200px-Euro_Tower_Frankfurt_am_Main 2

Fa piacere che anche i soliti Soloni, col solito ritardo valutativo, stiano certificando uno dopo l’altro come il peggio, nella Crisi economica e finanziaria di fine primo decennio degli anni Duemila, sia passato. Oggi è il turno della Commissione Ue( cliccare sul link al fondo) che, in Area Euro, conferma il "way out" ormai all’orizzonte. Lo si capiva ben ben da prima ed i mercati, che sono molto più attenti dei cosiddetti "supertecnici" economici, non se l’erano certo fatto sfuggire, tanto che gli investitori più attenti si sono  già rilevantemente arricchiti in questa prima metà del 2009( ora, chi è "rimasto fuori", cioè i moltissimi che hanno ascoltato i Soloni di cui sopra, sperano che le Borse scendano, per poter "saltare anche loro a bordo", ma sarà ben difficile, ahiloro, che cià accada…fra i vari lanci d’agenzia a riguardo che si rincorrono ormai tutti i giorni, se ne segnala uno, bastando cliccare sul secondo link più sotto). Un modesto economista con scarsi mezzi di analisi comparativa come il sottoscritto( non il solo, ovviamente, ma in verità, con pochissimi altri) lo aveva scritto a chiare lettere già su questo spazio web il 28 Gennaio scorso, oltre ad averlo dichiarato più volte pubblicamente in Televisione e sulla carta stampata, che la luce dei mercati era già all’orizzonte sin dai primi mesi del 2009. Il problema dei governatori dell’Economia continua a permanere serio, sicchè già tanto sarebbe appellare gran parte di loro, al più,"governanti o maggiordomi", date le capacità prospettiche che li connotano. Per lo più, gli economisti accademici e i "governananti" delle Banche centrali odierni parlano( ah, parlare, parlano, non c’è dubbio, e quanto spesso a sproposito…) come i se responsabili delle previsioni meteorologiche, per fare le previsioni, guardassero distrattamente il cielo dal loro balcone, se e nuvoloso annunciando pioggia e, viceversa, se sereno che ci sarà il sole .

 http://borsaitaliana.it.reuters.com/article/businessNews/idITMIE55S0A020090629

http://it.notizie.yahoo.com/4/20090630/tts-oittp-borsa-tokyo-30giugno-ca02f96.html

Paolo Turati

LIONS CLUB E GRUPPO PINAULT: CONVENZIONE PER IL POLO ESPOSITIVO VENEZIANO

stemma_menu
Siglata dal Governatore del Distretto Lionistico 108-Ia 1( consistente di circa 2500 soci), Elisa Demaria, e dal Direttore Generale di Palazzo Grassi-Punta della Dogana( François Pinault Foundation), Raimondo Ferraro, un’interessante Convenzione, che ben s’inserisce nell’ambito della Cultura, da sempre così sentita nell’ambito dei Lions Club. A fare da “apripista”, il Lions Club Torino Valentino, a seguito di un accordo preliminare promosso col Gruppo museale e di Art business franco-veneziano ( nel novero degli enti che ne fanno parte, anche la maggior casa d’aste mondiale, Christie’s) dal proprio socio Lion Paolo Turati, Officer distrettuale dell’annata lionistica 2009-2010,  il quale intrattiene con la branch culturale di quel conglomerato( il Gruppo Pinault, attraverso la PPR, controlla varie imprese primarie nel campo del Luxury, come Gucci e Ysl, e commerciale, come Fnac ) da tempo solidi rapporti personali e professionali. Nel corso del week end del 19-21 Giugno 2009, vari soci Lions del suddetto Club Torino Valentino hanno già potuto godere “in anticipo” della Convenzione in questione, i cui vantaggi principali sono qui di seguito elencati. Sconto del 15% sui biglietti e sui servizi interni di ristoro; un’emissione riservata e scontata a prezzo speciale della Fortuna Card, per qui Lions che ritenessero di sottoscriverla, che permette l’entrata prioritaria, cioè senza fare la coda, a 80 Euro( 25 Euro per i giovani dai 12 ai 25 anni), e che, oltre allo sconto – nuovamente del 15%- sui servizi interni di ristoro, consente per un anno( nel corso del quale si produrrà, peraltro, una debita “rotazione” espositiva di varie altre opere della François Pinaul Foundation all’interno del polo espositivo veneziano) l’ingresso illimitato nei due musei con un accompagnatore a scelta. E’ prevista la possibilità di un’ eventuale personalizzazione “lion-stilizzata” della Fortuna Cards e sarà, inoltre, aperto sul sito web di Palazzo Grassi e Punta della Dogana un box di accesso “speciale” Lions( per prenotazioni, informazioni, consultazioni).
L’accordo con un partner prestigioso come quello del Gruppo Pinault( l’imprenditore bretone, al di là di essere, secondo Forbes, il 34° uomo più ricco del mondo, con un patrimonio stimato in 14,5 Mliardi di Dollari, è anche il maggior collezionista di Arte moderna e Contemporanea del pianeta, con oltre 4000 opere di proprietà, la maggior parte delle quali di considerevole livello qualitativo), rispecchia fattivamente lo sviluppo del concetto lionistico statutario volto alla ricerca dell’ “l’eccellenza delle opere”, in questo caso con l’accento posto sulla Cultura. Con l’auspicio che gli altri Distretti lionistici italiani( in totale, i soci sono circa 50.000) e non solo, debitamente sensibilizzati nello sviluppo del tempo dal Distretto 108-Ia1, trovino interesse nell’iniziativa: nel caso, il referente sarà il medesimo scrivente di questo contributo.
 
Lion Paolo Turati.  

FINANZA ETICA, PRIVATE EQUITY SOSTENIBILE E DINTORNI

Ritaglio2 da te.

Concetti non sempre facilmente inquadrabili, quelli della Finanza etica e del Private Equity Sostenibile. Ne danno una corretta lettura Francesco Perrini e Nicola Misani, rispettivamente Professore ordinario e Riceratore confermato presso la Bocconi. Cliccando sui link qui sotto, relativi a spazi in merito tratti da Borsa Italiana, troverete degli spunti interessanti .

http://www.borsaitaliana.it/speciali/finanza-etica/csr/primo-piano/etica-non-beneficenza.htm

http://www.borsaitaliana.it/speciali/finanza-etica/fondi-etici/primo-piano/private-equity-sostenibile.htm

Quanto al valore sociale da creare attraverso la sostenibilità economica ed alla cosiddetta Microfinanza, Clodia Vurro, docente della stessa Bocconi, propone una chiara disamina, rinvenibile sul link:

http://www.borsaitaliana.it/speciali/finanza-etica/microfinanza/primo-piano/microfinanza.htm

Per concludere, due altri temi connessi a quanto sopra: Angelo Russo, ricercatore presso l’Università Parthenope di Napoli ed Alessandro Migliavacca, Senior Advisor ENVENT e Presidente Lame Spa, espongono le rispettive tesi su sul Rating Etico e su Socially Responsible Investig. I links, sono i seguenti:

http://www.borsaitaliana.it/speciali/finanza-etica/rating-etico/primo-piano/prospettive-rating.htm

http://www.borsaitaliana.it/speciali/finanza-etica/fondi-etici/primo-piano/socially-responsible-investing.htm

Paolo Turati

 

ELEZIONI AMMINISTRATIVE:PDL BATTE PD 32 A 0 E FRANCESCHINI SI RICANDIDA SEGRETARIO DEI DEMOCRATICI…

 

… .Buon per il Popolo della Libertà: con un Segretario così del Partito democratico, sarà come sparando sulla Croce Rossa il rivincere le prossime tornate elettorali da parte del Centrodestra. Sulle farneticazioni matematiche del Centrosinistra circa i risultati delle Elezioni di Giugno 2009( Pd -7%, con quattro milioni di voti persi in un amen, alle Europee e 32 amministrazioni -fra Province e Comuni- perse a vantaggio del Pdl senza averne guadagnata neppure una- alle Amministrative, nonostante la pretestuosa quanto insussistente campagna mediatica antigovernativa in corso) non commenterei oltre, diversamente, dovrei consigliare, se fossi uno psichiatra elettore di Centrosinistra, degli urgenti T.S.O. per vari dirigenti di quella parte politica. Lascio, non di meno, la parola allo stimatissimo amico Professor Luca Ricolfi( nell’immagine), che peraltro si autocollaca da sempre nell’area politica progressista, certamente il più lucido politologo italiano( e non certo perchè lo dico io, che potrei essere fuorviato dai cordiali rapporti che ho il piacere di intrattenere col medesimo). Dal suo articolo intitolato "Ma il PD non sa contare" in prima pagina de La Stampa di Mercoledì 25 Giugno 2009( cliccare sul link qui sotto).

 http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplRubriche/editoriali/gEditoriali.asp?ID_blog=25&ID_articolo=6102&ID_sezione=&sezione=

Paolo Turati

BRAVE COMUNQUE!

Claudia Porchietto e Luisa Boella Turati da te.

               CLAUDIA                                                                 LUISA

ASTERIX , ALIAS SAITTIX, VICIT…

…ancorchè col consenso del solo 25% degli aventi diritto al voto( cioè gli elettori del Centrosinistra, che "pesano" 1/4 a livello complessivo del totale e che, assai opportunamente per i loro fini, vanno sempre tutti a votare, a differenza di altri di cui più sotto…) della "Provenza" taurinensis. Il moderno "villaggio rosso" dell’ex Gallia Cisalpina( nell’immagine l’ "immaginifica" fisionomia di alcuni dei suoi componenti…chissà chi ne è il facente funzioni di capo…forse,…come dire…quello più sorridente…chissà…) del concentrico provinciale degli antichi Taurini resta, a differenza della gran parte delle altre, politicamente ben più fortunate, aree amministrative italiche, al Centrosinistra ed al riconfermato Saittix(1), che deve ringraziare in particolar modo la…morbidezza( per essere garbati)  dei troppi astenuti dell’altra parte politica, se lo ribeccheranno tutti( anche quelli che "io non mi occupo di Politica"…ma tanto la Politica, invece, si occuperà eccome di loro…come in Parthia, meglio nota come Iran,  proprio in questi giorni, dove la gente si sta facendo ammazzare dai teocrates muslimensis per esercitare il proprio diritto al voto, peraltro così com’è accaduto nell’Historia mundi per milioni di persone ) per i prossimi cinque anni. Un po’ di bevanda magica di Gramellinix e dei vari giornalisti delle diverse testate nazionali reazionarie che hanno, al solito, montato per l’occasione elettorale la panna di due o tre( tanto per non sbagliarsi) casi "berlusconensis" ad uso e consumo degli animi "simplicissimi"( casi che verranno smontati dai fatti, come le decine di volte passate) ed ecco il prodigio del vecchio che si ricicla come più nuovo del nuovo vero( nella fattispecie, rappresentato dall’ottima Claudia Porchiettix, che così non potrà rappresentare l’altra metà del mondo, quella delle donne, ai vertici di un’Istituzione in cui avrebbe sicuramente fatto bene: il razzismo conservatore machista e muscolare del Centrosinistra ha, purtoppo per la "Provenza" taurinensis, avuto ancora la meglio). Chapeau, cari "masochistix" taurinensis .

Paolo Turati

(1) Saittix, a differenza dell’ Abraracourcix del villaggio di Goschinny e Uderzo, non ne è il capo che nominalmente…chissà se, però, anche lui "ha paura che il cielo gli cada sulla testa", prima o poi…come tragicamente accaduto col soffitto della loro aula agli studenti del Liceo Darwin di Rivoli, affidato, come tutti gli edifici scolastici, alle cure(?) della Provincia…