RIPENSARE AI FONDAMENTALI ETICI MENTRE CROLLANO LE “DIVINITA FINANZIARIE”

finanza-eticabg

Banca Generali, recentemente premiata come miglior Banca dell’anno( Di Leone Santullo Filippo), e Tactica Srl( Paolo Turati ) a Torino In, ente da dieci anni leader italiano nel B.S.N. hanno dissertato con un folto pubblico di imprenditori, managers e professionisti sul tema sempre più cogente, con quelle che si ritenevano grandi ‘Divinità’ che stanno crollando una dopo l’altra, Deutche Bank in testa, della necessità di “applicare” l’etica nella finanza e sui vari modelli possibili.

 Lo staff di Tactica

Redemption song con Circolo Mecenate

Prima di “Redempion Song” di Cristina Mantis ieri sera al Cinema Massimo di Torino, realizzato sotto gli auspici del nostro Circolo Mecenate, ente che abbiamo fondato vari anni fa anche con l’atttale Assessore al Commercio del Comune di Torino Alberto Sacco( nell’immagine con Giampiero Leo, Vice Presidente dell’Associazione per i Diritti umani) su iniziativa della Presidente Emanuela Negro Ferrero,( nelle immagini anche con la regista), della piattaforma di cròwdfunding ” Innamorati della Cultura” e, tra gli altri di Amnesty International.

Paolo Turati

foto di Paolo Turati.
foto di Paolo Turati.
foto di Paolo Turati.
foto di Paolo Turati.

BORSA USA( E NON SOLO): PREPARARSI ALL’AMMARAGGIO?

Se si analizza il Mercato azionario Usa degli ultimi 7 anni( +350%) e, vieppiù negli ultimi 25( +900%: vedi grafico sub.comm.), a livello di Indice S&P 500( il Nasdaq è salito addirittura del quadruplo), ci si rende conto che l’adulterazione da troppa carta( QE delle Banche Centrali per salvare alcune delle maggiori banche: https://it.finance.yahoo.com/notizie/deutsche-bank-titolo-tocca-minimo-080918341.html  +   Prodotti derivati pari ormai a 10 volte il Pil mondiale in circolazione) rispetto all’Economia reale è, come abbiamo reiteratamente osservato già in tempi passati non sospetti, ormai eccessiva. Immaginare un ritracciamento al ribasso del 50%( al calo del Mercato Usa non saranno indenni, ahimè, Listini come quello di Milano che, negli ultimi 15 anni, si è già invece quasi dimezzato di valore, complice in gran parte l’Euro) anche in tempi brevi è non solo verosimile, ma anche auspicabile, onde evitare che il crash, da cui potrebbe ingenerarsi ( a cura del genere umano finalmente resosi conscio che la Apple non può valere come uno Stato Sovrano di dimensioni medio grandi) un piano di rientro virtuoso dagli eccessi su citati, diventi un crack da cui ci vorrà mezzo Secolo per riprendersi.

Paolo Turati

Ce la faranno le Borse a stare in piedi senza la stampella generosamente offerta a piene mani dalle banche centrali negli ultimi otto lunghi anni di
ilsole24ore.com
Retrospettiva a 25 anni dell’Indice S&P
foto di Paolo Turati.

VOTI SACRA FAMES: ECCO PERCHE’ I POLITICI DEI PARTITI TRADIZIONALI( SIN QUI) DI GOVERNO QUASI NESSUNO LI VUOLE PIU’ MANCO SENTIR NOMINARE

OVVERO: PERCHE’ LE LEGGI ELETTORALI SONO IMPORTANTI( PER I POLITICI CHE VOGLIONO FARSI RI/ELEGGERE SINE DIE)

Nella manfrina senza soluzione di continuità che si trascina dal Patto del Nazareno sino ad oggi, si evidenzia quella che è da sempre la “cifra” in base alla quale coloro i quali, in specie nell’asse PD-FI( ormai omologate come cloni uno dell’altro a livello di percezione da parte della stragrande maggioranza degli elettori), svolgono attività politica elettiva si dimostrino diligentemente dediti essenzialmente ad una sola cosa. A come farsi (ri)/eleggere, donde quel po’ di potere e le non irrilevanti prebende economiche( molto umano, ovviamente, ma non bellissimo…) da (ri)far propri. Il resto( la proposta politica, l’attività legislativa, la tutela degli interessi delle categorie da rappresentare, l’attenzione al territorio),ancorché propugnato( ma spesso neppure poi tanto: troppo…faticoso!) è puro optional, e questo gli elettori- basta far due parole con chiunque per strada- non sono più disposti ad accettarlo( “E’ tempo di morire”, naturalmente in senso politico, per costoro, si potrebbe dire parafrasando il Roy Betty “ridleyscottiano” di Blade Runner, i quali, in massima parte, neppure se ne stanno rendendo conto). In questo, i Politici della Prima Repubblica erano mediamente più propositivi, anche se solo pochi avevano un “livello” adeguato( diciamo che un Mariano Rumor non era certo confrontabile con un Luigi Einaudi) e molti, magari celebratissimi, anche ultimamente, erano oltremodo sopravvalutati ad usum altrui. Ma erano meno smaccati nel “Voti sacra fames”.

Paolo Turati

Italicum, possibile accordo Renzi-FI L’asse per il proporzionale (corretto)

Tra Palazzo Chigi e Arcore, nelle settimane che precedono il referendum costituzionale, si sta verificando se sia possibile trovare una convergenza su un…

corriere.it|Di Francesco Verderami

BENE L’ITALIA DEL PEDALE AL GIRO DI TOSCANA 2016 MEMORIAL ALFREDO MARTINI

Memorial Alfredo Martini, Giro della Toscana 2016: a Bennati la classifica finale davanti al Colbrelli, a Bennet la seconda tappa e a Visconti, terzo nella classifica finale, la prima.

Spazio per i velocisti nella seconda e ultima tappa nel Giro della Toscana – Memorial Alfredo Martini 2016: a Pontedra successo per l’irlandese Sam Bennett (Bor
oasport.it

“BANCA GENERALI”( F.DI LEONE) E “TACTICA” CON “MAGNA CARTA NORD-OVEST”(P.TURATI) A “TORINO IN” PER PARLARE IL 27 SETTEMBRE DEI MODELLI ETICI DELLA FINANZA

p-turatiPaolo Turati

untitled

Filippo Di Leone

Riprendiamo gli incontri dopo la pausa estiva con un tema di sicuro interesse vista la situazione economica ancora incerta a seguito della crisi produttiva e finanziaria che ha coinvolto il mondo.
Parleremo di come è possibile aspirare ad una equa composizione della ricerca del rendimento in campo finanziario col comportamento etico e responsabile da parte delle persone e delle società che vi operano.
La “auri sacra fames”, l’esecranda fame dell’oro del genere umano, parafrasando il titolo uno dei “caprichos” di Goya, genera mostri (https://en.wikipedia.org/wiki/Los_caprichos).
In un’era come l’attuale in cui il denaro genera, solo per il fatto di possederlo, molto altro denaro ben più che il lavoro stesso, non è etico sconfinare o superare i limiti, pena il giudizio finale – un “redde rationem” – a volte immediatamente materiale ma, in ogni caso, morale da scontare.
Ci aiuteranno a comprendere le relazioni tra etica e finanza ed anche le difficoltà di operare in questi ambiti, due autorevoli ospiti:
► Filippo Di Leone Santullo: Laurea in Scienze della formazione si è occupato di gestione e formazione delle Risorse umane. Dal 1987 al 1995 lavora per Gruppo Mediolanum, come promotore finanziario e Manager. Dal 1996 al 2005 è in Banca Fideuram come Manager di Piemonte e Liguria. Nel 2005 entra in Banca Generali come Manager per il Centro Italia e Nord Italia. Attualmente ricopre il ruolo di Sales Manager Italia della divisione FPA-promotori finanziari (https://it.linkedin.com/in/filippo-di-leone-santullo-34789b71/en ).►Paolo Turati: laurea in economia, giornalista ed economista. E’ presidente di Tactica e Magna Carta Nord-Ovest. E’ riconosciuto come eccellente critico in campo culturale, scrittore di libri su storia ed arte ed esperto di finanza (https://it.linkedin.com/in/paolo-turati-2291a56).☛ Per adesioni, scrivere entro domenica 25 settembre 2016
✉ segreteria.torinoin@libero.it
Quota di partecipazione individuale (serata con apericena):
15 € per i soci, 20 € per i non soci

Vi aspettiamo numerosi.

Il Direttivo di TORINO IN Business Social Network

Fulvio Solinas Marco Tarpi Paolo Turati Marco Carena

Torino In, fondata da Marco Tarpi, Marco Carena e Paolo Turati è da dieci anni leader in Italia nel Business Social Networking, con migliaia di aderenti online e molte centinaia di associati offline fra Imprenditori, professionisti e managers e realizza circa dieci serate tematiche di approfondimento annue sui tempi dell’Innovazione, della finanza e dell’internazionalizzazione coi più prestigiosi relatori.

 

L’ARTE BRESCIANA AI TEMPI DI…CHRISTO CAMMINA SEMPRE SULLE ACQUE LACUSTRI

I nostri Luca Barsi e Giulia Turati, con lo staff tutto Vi attendono per la Fiera Garda, Brescia.

L'immagine può contenere: sMS
Tactica Srl

Manca poco! Inaugura il 23 settembre, dalle ore 19.00 alle ore 22.00, la prima edizione dell’esclusiva rassegna dedicata all’Arte Moderna e Contemporanea Expoarte Montichiari 2016 presso l’elegante e di moderna concezione struttura del Centro Fiera del Garda di Montichiari (BS). Il Padiglione Centrale del quartiere fieristico, secondo della Lombardia per estensione dell’area espositiva, ospiterà, nei giorni sabato 24 e domenica 25 settembre 2016, un’accurata selezione di 70 tra le più prestigiose Gallerie di Arte Moderna e Contemporanea presenti sul territorio nazionale!